FONDAZIONE ERMANNO CASOLI

 

La Fondazione Ermanno Casoli (FEC) nasce nel 2007 a Fabriano (AN), in memoria del fondatore dell’impresa Elica. La Fondazione è da sempre impegnata nell’ideazione e promozione di progetti grazie ai quali l’arte contemporanea incontra il mondo dell’impresa. In tutte le attività, la Fondazione Ermanno Casoli assume il ruolo di mediatore – spesso in collaborazione con le società di formazione – garantendo agli artisti piena autonomia e libertà di espressione e all’azienda coerenza e compatibilità delle iniziative con le proprie esigenze e i propri obiettivi. Gli artisti contemporanei entrano direttamente nel cuore delle aziende, dialogando coi dipendenti nel contesto di workshop e laboratori che stimolano creatività, innovazione, spostamento dei punti di vista, contribuendo a migliorare gli ambienti di lavoro.

 

Attualmente la Fondazione è diretta da Deborah Carè, con la direzione artistica di Marcello Smarrelli. Nel comitato scientifico figurano personalità di primo piano del mondo artistico e culturale italiano, tra i quali Pippo Ciorra, docente universitario e Senior Curator al MAXXI di Roma per la sezione Architettura, Pier Luigi Sacco, professore di Economia della Cultura e direttore di candidatura di Siena Capitale Europea della Cultura 2019, Andrea Zegna, architetto e curatore della Fondazione Zegna.

 

 

ATTIVITA’

 

L’attività della Fondazione Ermanno Casoli si declina principalmente in tre diversi programmi:

 

Premio Ermanno Casoli - Il Premio intende promuovere il lavoro di giovani artisti che nel corso della loro carriera abbiano sviluppato (o stiano sviluppando) una ricerca in linea con i principi sostenuti dalla Fondazione: innovazione, sperimentazione, contaminazione di codici differenti, coinvolgimento attivo dello spettatore, capacità di inserirsi nello spazio pubblico, spiccata attitudine progettuale, capacità di scardinare convenzioni e comportamenti acquisiti, una concezione dell’arte come modello etico e di sviluppo dei contesti sociali. La partecipazione avviene su invito e il vincitore è chiamato a progettare un’opera nella cui realizzazione sia coinvolto il territorio ospitante. Per il Premio d’Arte Contemporanea Ermanno Casoli la Fondazione ha ottenuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

E-STRAORDINARIO - La Fondazione Ermanno Casoli ha ideato un progetto di formazione che porta l’arte contemporanea nel mondo industriale: attraverso un ciclo di incontri teorici e di workshop, artisti di fama internazionale lavorano ad un progetto artistico con i dipendenti di un’azienda. L’iniziativa viene realizzata in collaborazione con un trainer specializzato in formazione manageriale. La Fondazione cura questa attività, inizialmente sperimentata in Elica, in altre aziende e istituzioni interessate. Per E-STRAORDINARIO la Fondazione Ermanno Casoli ha ottenuto il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

FEC for Factories - La Fondazione Ermanno Casoli ha messo a punto una nuova modalità di interazione tra arte e industria che introduce l’arte contemporanea nel vivo dei sistemi produttivi. Gli artisti vengono invitati a confrontarsi con i processi creativi che precedono la realizzazione di un oggetto industriale, condividendo con designer, ingegneri, persone del marketing e operai specializzati un percorso progettuale rivolto a scoprire nuovi linguaggi e inesplorate metodologie di lavoro. L’intervento dell’artista, infatti, non è diretto alla creazione di un nuovo prodotto, ma alla conduzione di una innovazione metodologica da cui potrebbero scaturire, a seconda delle interazioni e dei contesti, nuovi prodotti, nuove procedure o originali

campagne di comunicazione.

 

 

FONDAZIONE ERMANNO CASOLI ED ELICA: I NUMERI

 

La Fondazione Ermanno Casoli ha avuto modo di sperimentare le prime attività proprio all’interno di Elica, l’azienda a cui fa capo. Alcuni dati testimoniano il contributo della Fondazione Ermanno Casoli ai successi di Elica. Sono stati misurati i benefici effettivi dell’azione della Fondazione in azienda, confrontando il quinquennio precedente e successivo alla sua nascita:

 

 - dal 2003 al 2007 il numero di brevetti ornamentali era pari a 21, dal 2007 al 2012 pari a 81

 - il numero dei brevetti tecnici è raddoppiato rispetto al quinquennio precedente

 - dal 2008 al 2012 Elica è stata inserita tra i Great Place to Work vincendo come miglior ambiente di lavoro in Italia e in Europa negli ultimi due anni (2011 e 2012)

 - nel 2008 vince il Premio Etica Impresa con un contratto integrativo che inserisce E-Straordinario tra i benefit per i dipendenti

 - dal 2008 al 2012 vince numerosi premi per il design di prodotto, per il design dell’Annual Report e per il design del sito web

 - nel 2012 vince il Premio Imprese per l’Innovazione, indetto da Confindustria

 - negli ultimi tre anni l’eccellenza nella “competenza INNOVAZIONE” è più che raddoppiata in Elica

 

Tra le altre aziende e istituzioni con le quali la Fondazione Ermanno Casoli ha collaborato si segnalano ACRAF - Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco, Confindustria Ancona, Gruppo Sole 24 ORE, Bricocenter, MSD, Biotronik, Jungheinrich, Trigano, ColleVilca, PR Industrial (Pramac).

 

www.fondazionecasoli.org

Progetto promosso e finanziato dai G.A.L. delle Marche 

nell’ambito del P.S.R. Marche 2007/13 - Asse IV - approccio LEADER - Misura 421 e in coerenza con i principi ispiratori del Distretto Culturale Evoluto della Regione Marche

Progetto gestito
dall’Ass.Temporanea di Scopo
CULTLAB



Meccano ScpA
via G. Ceresani, 1
Fabriano (AN)
tel. 0732.626511



segreteria@cultlab.it
www.cultlab.it